Monete

A Vitorchiano il 14 Settembre si conia il Denaro "Provisino" ....

Disegno realizzato sul Libro delle Rievocazioni storiche de l'Antica Zecca di Viterbo con spunti iconografici tratti dai preziosi documenti originali (Sec.XIV/XV) ancor aorevolmente custoditi inloco a Vitorchiano. Su iniziativa della dinamica Pro Loco di Vitorchiano nelle "giornate medievali" del 14 e 15 Settembre è avenuta la coniazione di una moneta/medaglia iconograficamente...

Grande successo ad AMATRICE...

Il "magister monetae" ha riscosso grande successo e soddisfazione dalla coniazione (a modulo largo) del rarissimo "Cavallo", moneta di cui si è già parlato nel precedente articolo. In particolare, l'evento ha assunto una sorta di continuità rievocativa dell'antico lustro del batter moneta anche per la presenza di alcune monete originali...

FIDELIS AMATRIX A.D.MMXIII

"FIDELIS AMATRIX" Il "magister monetae" il giorno 13 di Agosto de lo Anno Domini Duemilatredici in quel di Amatrice andrà a coniare monete/medaglie con evidente riferimento iconografico al "Cavallo" (denominazione assunta dalla chiara iconografia allegorica del Rovescio) moneta originale battuta per volere di Re Ferdinando I D'Aragona nel 1486 in segno...

"Il Nepesino"

Il "Nepesino" altri non è che l'ultima creazione del Magister monetae dell'Antica Zecca di Viterbo... una moneta/medaglia realizzata ex-novo per la Città di Nepi con evidenti riferimenti sia all'emblema araldico dello stesso Comune che all'antico possedimento della Famiglia Borgia con lo stemma di Papa Alessandro VI che volle donare il...

Memento M°Cav.Giuliano Marchetti (Lucca)

Giuliano Marchetti... un “Magister” non solo appassionato e cultore delle “monetae” ma anche per gli innumerevoli poliedrici aspetti dell'arte e dell'antica e paziente manualità che ha segnato i progressi dell'umanità nei secoli... Trovo doveroso esprimere questo breve pensiero nei riguardi di un amico che purtroppo non è più tra noi...

Fiera Internazionale Vicenza numismatica

L'Antica Zecca di Viterbo, aderente alla Rete delle Antiche Zecche d'Italia, nella persona del suo “magister monetae” sarà presente nelle giornate del 14 e 15 Ottobre 2011 alla Fiera Internazionale di Vicenza assieme alla Zecca di Lucca ed a quella di Padova. Per l'occasione, oltre a rappresentare il vanto storico per la...

Il conio degli "Augustali" di Federico II

Dopo secoli la Città di Viterbo con il 'magister monetae' e la sua antica Zecca ha reso omaggio all'Imperatore Federico II di Svevia per la concessione del 1240 di 'battere moneta' coniando gli antichi 'Augustali' nella meravigliosa cornice duecentesca fornita da P.za S. Pellegrino. Articolo OnTuscia Ludika 1243 (ed. 2011)...

La Zecca di Castro

- La Zecca di Castro – Papa Paolo III Farnese, il 31 Ottobre 1537 istituì il Ducato di Castro eleggendone primo Duca il figlio Pierluigi, creando in sintesi un piccolo stato nello stato, infatti il Ducato era stato estrapolato dal Patrimonio di S.Pietro e da esso ne era circondato, ma non...

La Zecca di Montefiascone

Nella prestigiosa sede costituita dal corpo restante dell'imponente antica Rocca di Montefiascone, si è proceduto a rievocare il conio del denaro battuto per il Papa Giovanni XXII (1316-1334). A Montefiascone venne trasferita la Zecca di Viterbo proprio con Papa Giovanni XXII ( per usufruirne coniando Denari e Grossi),  presumibilmente proprio...

Antonio da Sangallo - Zecca di Castro

La foto ritrae il "magister monetae" all'interno del Museo dedicato ad Antonio Da Sangallo il giovane (Montefiascone- Rocca dei Papi), lo stesso architetto che progettò la Zecca del Ducato di Castro. Il Guglielmi, per l'occasione ha coniato tutte le rarissime monete emesse dalla Zecca di Castro ed ha pure replicato...

Fidelis Amatrix

Amatrice 1486-2011               Dopo ben 525 anni è stata riconiata la moneta (il “Cavallo”) che Ferdinando D’Aragona concesse in diritto alla città di Amatrice per la fedeltà dimostratagli nella lotta contro gli Angioini tant’è che la stessa legenda al rovescio contribuisce a fugare ogni dubbio sulla...

L'Antica Zecca di Viterbo

La città di Viterbo, approfittando del “diritto di battere moneta” concessole dall’Imperatore Federico II nel 1240 ha effettivamente coniato moneta propria ed autonoma come libero comune fin dalla seconda metà del XIII Sec. Poi, barcamenandosi nella costante lotta tra guelfi e ghibellini, tra un papa ed un altro,...