A Vitorchiano il 14 Settembre si conia il Denaro "Provisino" ....

Disegno realizzato sul Libro delle Rievocazioni storiche de l'Antica Zecca di Viterbo con spunti iconografici tratti dai preziosi documenti originali (Sec.XIV/XV) ancor aorevolmente custoditi inloco a Vitorchiano.


Su iniziativa della dinamica Pro Loco di Vitorchiano nelle "giornate medievali" del 14 e 15 Settembre è avenuta la coniazione di una moneta/medaglia iconograficamente ispirata all'antca moneta medievale del "Provisino" emessa dal Senato di Roma. Il riferimento ha naturalmente diretto rapporto con documenti d'epoca che attestano appunto transazioni economiche in Vitorchiano "Vitorclani" con "Denari Provisini" che venivano coniati a Roma sotto l'autorità del Senato su imitazione di quelli coevi emessi in Francia dalla Città di Provins come da denominazione assunta, questi per la bontà intrinseca del metallo circolavano e venivano bene accettati su tutti i mercati e le piazze d'Europa. La moneta/medaglia, per una migliore leggibilità iconografica è stata coniata a modulo ingrandito (29 mm) ed ha al dritto la raffiurazione del pettine sormontato da una grande lettera "S" che sta appunto per Senato, nel margine la legenda SENATVS° P°Q°R. Al Rovescio v'è il chiaro riferimento araldico del "castello" di Vitorchiano contornato dalla legenda: FIDELES VITORCLANI con evidente  riferimento ai Fedeli vitorchianesi che fin dal medioevo restano tali a l Campidoglio di Roma... non a caso all'interno delle antiche mura esistono stemmi ed architravi di porte con la scritta S.P.Q.R.. Insomma, ancora una volta l'antica arte della coniazione ha fatto rivivere lustri ed antiche memorie storiche rendendo tangibile tutto ciò con un piccolo oggetto d'arte da stringere e rimirare in palmo di mano... Sono stati coniati esemplari in Oro, Argento e Rame...