In quel diTagliacozzo, meritatamente uno dei più bei Borghi d'Italia, il "magister monetae" dell'Antica Zecca di Viterbo nelle giornate del 29-30-31 di Agosto ha coniato dopo ben 605 anni (1409-2014) il Bolognino di Papa Alessandro V.  La moneta venne coniata nel 1409 per volontà di Gaetano Orsini che colse l'occasione con la straordinaria elezione a Papa del Card. Pietro Filargis con il nome di Alessandro V  al concilio di Pisa indetto per risolvere la questione di Papa ed Antipapa che si era venuta a creare tra Roma ed Avignone, poi riconosciuto agli annali della storia anch'esso come un Antipapa.

Veramente una gran bella atmosfera ha avvolto la rievocazione storica ed i potenti colpi di maglio sui conii hano rieceggiato lungamente per i caratteristici vicoli dello splendido Borgo di montagna. Un plauso particolare va all'Assessore alla Cultura Dott.Gabriele Venturini ed a tutto il suo staff per l'eccellente organizzazione ed il costante impegno profuso con piena supevisione della bella manifestazione diluita nei tre giorni, tra coniazioni, balletti, arcieri ed arti e mestieri, tutti rigorosamente in costumi d'epoca!..